Il Prosecco - Consumer

al centro delle feste, per stare insieme e mettere allegria mettendo tutti d’accordo, almeno sul vino

. Il Prosecco è un vino dalle tante anime. Piace per il suo gusto e per la sua capacità di essere conviviale, di far stare bene le persone intorno a sé. Amato per il suo tono allegro e allo stesso tempo capace di generare intimità (intimacy); per la sua sapienza nel generare vicinanza (nearless) tra le persone; per la sua compostezza nel costruire un’atmosfera calda e simpatica tipica del focolare (hearth), della famiglia riunita per godersi pace e un po’ di serenità. È un vino che sa essere chic quando è necessario, formale quando deve accompagnare una cena importante; soavemente romantico quando deve unire due cuori; glamour quando deve parlare dello stile delle persone che lo bevono.

È quanto emerge dalla nuova ricerca di Dicembre di Prosecco Lab, il nuovo osservatorio che indaga le tendenze del Prosecco, voluto dal Consorzio di tutela e affidato ad SWG Spa con l’obiettivo di analizzare la relazione tra il consumatore contemporaneo e il Prosecco.

Dalla ricerca emerge che il Prosecco è conosciuto dal 91% degli italiani maggiorenni (oltre 45 milioni di persone). Lo conoscono bene o molto bene il 71% delle persone e poco meno di nove milioni di consumatori stanno pensando di consacrarlo come il vino delle feste, come il vino che si usa per la cena in famiglia durante il periodo natalizio. Un vino ideale per creare il giusto feeling con gli amici; per accompagnare un buon piatto di pesce o il dolce, ma anche per assaporare un’ottima proposta di antipasti. Il Prosecco è un consensus maker: mette d’accordo tutti, piace a uomini e donne, sa farsi apprezzare con qualunque cibo e – soprattutto - è un generatore di buon umore.

Le persone scelgono il Prosecco per il suo gusto (38%), perché mette allegria (35%), perché è un costruttore di convivialità (31%) e poi per la sua versatilità e la possibilità di abbinarlo ai diversi tipi di cibo (16%).

Il Prosecco sarà uno dei dominatori delle tavole di questo Natale 2015. Il 17% degli italiani (ovvero quasi 9 milioni di persone) lo acquisterà per portarlo in tavola, brindare con gli amici, passare momenti di felicità in casa o nei locali. Un vino ideale per stare con insieme agli altri, per fare una cena con gli amici o per degustare gli stuzzichini di un aperitivo (39%); una proposta elegante per una cena formale, una festa natalizia chic o per portare in tavola un menù ricercato (18%); un tocco di classe per una cena galante e romantica, per incontrarsi in locale alla moda (13%).